Cosa fare e vedere nella città a Bassano del Grappa

Storia, Arte e Cultura di Bassano del Grappa

bassano-del-grappa
mueso-alpini-bassano
sacrario-del-monte-grappa
museo-della-grappa-nardini
museo-della-grappa-poli
marostica-piazza-scacchi

PONTE DEGLI ALPINI A BASSANO

Sul fiume Brenta è il più noto monumento di Bassano chiamato il ponte Vecchio
Questo ponte coperto noto per la canzone di guerra alpina che lo ebbe come soggetto, è costruito completamente in legno; la prima fabbricazione risale al 1209, poi il ponte venne più volte distrutto dalle piene del fiume e dalla guerra, ma fu sempre ricostruito in legno salvo che nel 1524 quando pur eretto in pietra, riuscì a resistere soltanto due anni.
Nel 1569 il ponte di bassano, fu rifatto su modello del Palladio. Da allora travolto più volte dalla violenza del fiume e degli uomini fu sempre ricostruito in legno rispettando il disegno del grande architetto Andrea Palladio.
Distrutto nel 1945, fu fedelmente ricostruito per tenace volontà degli alpini tanto di essere poi correntemente indicato come Ponte degli alpini. Un complesso restauro concluso nel 1992 gli ha restituito solidità e belezza.

MUSEO DEGLI ALPINI

Nella parte occidentale si trova il Museo degli alpini che conserva cimeli e documenti fotografici della vicenda degli alpini sul Grappa e su altri fonti di guerra.
Al costo di un euro si può accedere al piccolo museo, entrando nella caratteristica taverna e scendendo le scale sulla sinistra.

IL SACRARIO DEL MONTE GRAPPA

Il sacrario del monte grappa venne edificato nel 1935 sulla sommità del monte Grappa a quota 1780m, con lo scopo di donare degna sepoltura ai caduti italiani della I guerra mondiale.
Il suo corpo centrale è costituito da cinque gironi concentrici degradanti a tronco di cono, ogni anello, alto quattro metri, ha un piano circolare largo dieci metri.
Spoglie di soldati ignoti riposano in urne comuni alternate a quelle dei caduti identificati.
Al centro la tomba del Maresciallo d'Italia Gaetano Giardino, che prima di morire (nel 1935) aveva espresso il desiderio di essere sepolto tra i suoi soldati.
Una lunga scalinata attraversa i cinque cerchi e giunge alla sommità dove trova ubicazione il Santuario della Madonnina del Grappa.
Oltre al Portale Roma trovano sistemazione le spoglie dei caduti austro-ungarici rinvenute sul Monte Grappa.
Ai piedi del Sacrario un piccolo museo dedicato agli Alpini.
Ancora intatto è in parte visitabile, uno dei camminamenti sotterranei che attraversava il monte.

MUSEO DELLA GRAPPA NARDINI

Nella parte orientale del ponte di Bassano, dal 1779 si trova l'antica Grapperia Nardini, punto vendita della omonima antica distilleria.
Poco lontano è visitabile il Museo della Grappa, interessante esposizione sulla storia di questo antico distillato.
Oltre alle classiche grappe, è da provare anche la tagliadella, un liquore tipico di Bassano a base di Grappa.

MUSEO DELLA GRAPPA POLI

In questo piccolo museo, situato in un'edificio storico del 1700, viene raccontata la storia della distillazione e della Grappa.
La Grappa è l'unica acquavite ottenuta direttamente da una materia prima solida: la vinaccia, ossia la parte solida dell'uva, buccia e vinaccioli, separata dal mosto o dal vino.
La visita finisce poi presso il piccolo negozio dove vengono vendute grappe di tutti i tipi!
La Grappa Poli viene classificata secondo la sua età, il vitigno o i vitigni da cui sono state ricavate le vinacce e, eventualmente, le essenze vegetali utilizzate per la sua aromatizzazione.

PIAZZA GARIBALDI E PIAZZA LIBERTA'

Ad est della piazza Libertà si trova piazza Garibaldi. A Bassano questa piazza viene chiamata piazza della Fontana o piazza delle Erbe, perché per secoli vi si è tenuto il mercato della frutta e della verdura.
La piazza venne ristrutturata definitivamente nel 1776 da Antonio Gaidon, a Nord troviamo la Torre Civica mentre a sud troviamo la chiesa di San Francesco e il Museo Civico.

MUSEO DELLA CERAMICA

Il Museo della Ceramica dal 1992 trova sede a Palazzo Sturm, splendida dimora del 700, accoglie i visitatori con un pronao ionico e un salone d’onore affrescato nel 1765 dal veronese Giorgio Anselmi.
La fitta decorazione di stucchi che orna alcuni ambienti costituisce una delle più rilevanti decorazioni rococò del Veneto.
La raccolta di maioliche, porcellane e terraglie composta di 1200 pezzi è esposta cronologicamente partendo dai frammenti più antichi di ceramica medievale alle maioliche dei Manardi, con la testimonianza più consistente rappresentata dalla produzione degli Antonibon.

MAROSTICA

A pochi chilometri da Bassano troviamo la piazza Castello di Marostica che fa da scenografica alla Partita a scacchi viventi, figuranti in costume che dal 1454 si celebra ogni anno. E' una delle piazze più belle e suggestive del Veneto, vi si accede attraversando il trecentesco Castello inferiore.
Sopra la collina, alle sue spalle, domina il centro storico e il Castello di superiore, con le due fila di mura, dette briglie, che abbracciano la città di Marostica, con la possibilità di percorrere la cinta muraria, salendo fino al Castello superiore.
In alternativa, un sentiero breve ma ripido permettere di raggiungere la il castello superiore, da cui si gode un'insolita vista panoramica sulla città di Marostica e sulla piazza a scacchi.

VILLA GODI

Da non perdere in zona Villa Godi con i suoi magnifici affreschi, costruita dal Palladio nel 1542.

TOUR E VISITE A BASSANO DEL GRAPPA

Per chi vuole godersi la vacanza senza pensare a niente, evitando problemi logistici di traffico e parcheggi, la nostra agenzia viaggi si occupa dell'organizzazione di Tour e Viaggi a Bassano del Grappa, di piacere e d'affari, per piccoli e grandi gruppi con trasferimenti in pullman, bus, minibus e minivan di nostra proprietà.
Se volete visitare Bassano del Grappa potete vedere alcuni Tour guidati a Bassano del Grappa oppure richiedete tramite email un Tour organizzato su misura.

Scoprite il Veneto con con i nostri Tour guidati: abbiamo realizzato Tour delle Ville Venete, Wine Tour a Verona e Vicenza, Tour Culturali a Verona, Padova, Vicenza, Treviso e Venezia.